La tradizione del “pignarul”

Anche quest’anno si è rinnovata la tradizione del “pignarul”. Ben 4 sono stati i fuochi epifanici accesi sul territorio comunale ed accompagnati da centinaia di persone attente a guardare la direzione del fumo. Un rito che ogni anno ripete il suo successo e ciò lo si deve ai tantissimi volontari che nei giorni precedenti all’Epifania cominciano la preparazione e che durante il rogo ristorano le tante persone presenti con vin brulè, cioccolata calda e cibi vari.

Vai a: “E’ successo (testi e foto) 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...