Una “zona franca” per i bimbi più piccoli

StreetArtSmoke_450x300

Il divieto di fumo in prossimità dei giochi per i bambini è nato da una proposta dell’assessore all’infanzia Erica Beltrame, proposta che la giunta ha condiviso senza esitazioni. Non si tratta di una campagna “talebana” contro il fumo ma di un piccolo gesto di attenzione nei confronti dei bambini più piccoli che hanno il diritto di poter giocare all’aria aperta liberamente senza essere soggetti al fumo dei genitori o degli adulti in generale. Inoltre chi frequenta i parchi giochi si sarà reso conti delle centinaia di mozziconi di sigarette gettate a terra nonostante la presenza dei cestini. Sono stati perfino i gestori di aree pubbliche a lamentare la situazione tanto da dover essere costretti a turni di pulizia straordinari per rendere fruibili gli spazi attorno alle aree giochi. Questo parziale divieto non negherà la possibilità di fumare a chiunque lo desideri, ma semplicemente contribuirà a creare una “zona franca” più pulita e respirabile dove i bambini, soprattutto i più piccoli, trascorrono il proprio tempo libero all’aria aperta.

Vai a: “E’ successo (testi e foto) 2015

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...